Venerdì 4 Ottobre 2019
  CORPORATE 

Abbiamo presentato martedì scorso a Milano le novità della 44esima edizione della fiera che per il 2020 prende il nome di Hospitality – Il Salone dell’Accoglienza per meglio esprime l’unicità della manifestazione di riferimento per tutto il settore Ho.Re.Ca. in Italia.

Hospitality si terrà dal 2 al 5 febbraio 2020 presso Riva del Garda Fierecongressi, un quartiere fieristico di oltre 40.000 metri quadrati, situato in una posizione strategica in particolare per il turismo e l’accoglienza.

La nostra ricetta dell’ospitalità prevede non solo lo stand e la possibilità di fare networking con operatori professionali ma, soprattutto, la formazione attraverso Hospitality Academy che durante tutto l’anno propone incontri e news sui trend e le strategie di marketing per hotel e ristoranti.

Da un confronto con gli espositori già confermati nello stesso periodo dello scorso anno, la fiera sta registrando un aumento del 43,6%, con un incremento di produttori diretti e la partecipazione di importanti brand del settore food e del beverage.

  • Più produttori diretti;  
  • Presenza dei grandi brand; 
  • + 44% espositori già confermanti

Il percorso espositivo di Hospitality si sviluppa nelle 4 aree Contract & Wellness, Beverage, Food & Equipment, Renovation & Tech a cui si aggiungono le 2 aree speciali Solobirra [scopri anche i concorsi dedicati alla birra artigianale e alle etichette, cliccando qui] e RPM – Riva Pianeta Mixology.

Novità 2020: l’ampliamento del padiglione dedicato al Food con 1.500 metri quadrati in più rispetto allo scorso anno, per ospitare nuove tipologie di prodotti, come il pesce surgelato e le carni rosse, e per dare più spazio a gelateria e pasticceria, di particolare interesse da parte dei produttori diretti di materie prime.

Il nostro Salone dell’Accoglienza ospiterà anche l’inedito “Emergency Food Contest”, la competizione nazionale dei cuochi in emergenza, organizzato dal Dipartimento Solidarietà Emergenze di FIC – Federazione Italiana Cuochi, in collaborazione con il Volontariato di Protezione Civile. Le quattro squadre in gara dovranno ideare e realizzare un piatto con ingredienti a sorpresa per circa 200 persone in 3 ore, avendo a disposizione un laboratorio dotato di 1 brasiera, 2 piastre a induzione, 1 forno, 6 teglie e 3 tavoli d’acciaio, simulando quindi una situazione di emergenza. Il progetto è nato per valorizzare e dare visibilità al lavoro dei volontari che sono in grado di creare ottimi piatti nel pieno rispetto delle procedure e delle norme igienico sanitarie, anche in scenari particolarmente difficili.

No spreco di cibo in fiera!

Riva del Garda Fierecongressi dal 2016 aderisce al progetto Food For Good, che prevede il recupero delle eccedenze alimentari degli eventi con l’obiettivo di trasformare l’abbondanza in una risorsa preziosa e dare il proprio contributo alla lotta allo spreco alimentare.

Tutte le attività che si svolgeranno ad Hospitality saranno quindi realizzare nel massimo rispetto della sostenibilità ambientale e sociale. A tale proposito per il tuo hotel, bar o ristorante ti suggeriamo le soluzioni proposte nell’area Renovation & Tech